Provate Pinne Mat Mas

E-mail Stampa PDF

Ho avto occasione di provare (per ora solo qualche vasca) le pinne che la Mat Mas ha realizzaato per il rugby subacqueo: leggere, veloci, reattive. Saranno più resistenti delle francesi?

 

 

Non si può certo dire che i ragazzi del rugby stiano con le mani in mano. Pur avendo iniziato qualche stagione dopo l'hockey, hanno dato vita ad una serie di iniziative interessanti per diffondere e migliorare il loro sport. Una che potrebbe riguardare anche l'hockey è la collaboraziuone con la Mat Mas per realizzare delle pinne adatte agli sport di squadra subacquei. Grazie alla disponibilità di Francesco Marani e Jack Pallotti ne ho avute per le mani (in effetti per i piedi) un paio per qualche vasca di prova. Nulla più che impressioni dunque, ma le riporto volentieri.

Innanzitutto la forma. Ricorda quella delle mai abbastanza compiante Ala: corte e larghe per una elevatissima agilità. Con le Quick ci si gira in fretta e la posizione sott'acqua si muta con la massima rapidità e il minimo sforzo sulle caviglie. Ben altra storia rispetto alle potentissime, ma lunghissime Avanti 4 Power poco adatte a conferire agilità ad altletidi altezza inferiore ai 180 cm. Devo peròdire che mi sono parse molto larghe con possibilità di far toccare i bordi interni durante la pinneggiata. Corte compatte le rendono piu' resistenti, ma complessivamente un po' troppo rigide per rendere al massimo; in fondo la pinna dovrebbe disegnare una sorta di ondaper spingere l'acqua in dietro,cosa che non avviene con le Quick.

E' tuttavia il materiale l'elemento chiave. Dimentichiamo la pesantissima gomma delle Ala e i vari materiali plastici delle pinne moderne. Qui si usa la vetroresina, la fibra più utilizzata da anni nelle competizioni di pinnato (lasciando stare il carbonio al momento ancora molto costoso). E la resa è evidente. Non tanto e non solo nella immediatezza della risposta e nella velocità assolutarapidamente raggiungibile, quanto nella leggerezza della pinna stessa. E' questo un fattore troppo spesso trascurato, ma il peso che ci portiamo attaccati ai piedi per una partita intera o per un torneo o, adirittura, per un campionato internazionale, viene ad incidere significativamente sul nostro rendimento nelle parti conclusive (finali di partita, play off, ecc.), solitamente i piu' importanti. Considero il peso un difetto delle amatissime Power, certo imbattibili in prove singole ma in grado di logorare anche l'atleta più allenato alla fine di un campionato o l'occasionale aficionado al termine di un torneo di un giorno. Con le Quick sembra di non avere nulla ai piedi e, suppongo, che con la versione con scarpetta a lacciolo (cui però bisogna adattarsi) la leggerezza sia ulteriormente accentuata.

Sulla robustezza non ho elementi per pronunciarmi, anche se la forma compatta penso sia di aiuto. In più il bordo gommato che la riveste dovrebbe proteggere i marginidella pinna stessa oltre agli altri giocatori. Qualche dubbio resta sulla ammissibilità nelle partite di hockey: i francesi e hanno usate ai mondiali e i giocatori di rugby nelle loro competizioni; tuttavia la Regola 3.3 del regolamento internazionale versione 9.1 CMAS  parla di fibra di vetro vietata. La WAA ha mutato la regola 11.3.1 del Vol. 2 in "a pair of conventional underwater hockey fins made of non-dangerous, pliable, synthetic material) which is approved by the World AquaChallenge Association;" quindi il punto è di avere una ... buona rappresentatività entro gli organi dirigenti. Ma forse la differenza la fa la compattezza della pala e il bordo di gomma... anche se non vorrei essere il giocatore sulla cui schiena dovesse malauguratamente spezzarsi una pala.

Il costo è ancora una nota dolente, da listino Mat Mas:  126 per la versione con scarpetta a lacciolo e 156 per la versione con la scarpetta chiusa. Comunque una quarantina di euro in meno rispetto alla proposta francese. Va detto che cominciamo ad essere su prezzi non tanto superiori alle pinne più conosciute

PRO

CONTRO

  • Leggerezza
  • Agilità
  • Prontezza di risposta
  • Velocità (da verificare meglio)
  • Costo
  • Durezza per gli altri giocatori
  • Durata (da verificare)
  • Larghezza pala

 

 

Comments

Please login to post comments or replies.
 

Community

Mail Group A.V.
Riservata ai componenti 
dell'Assetto Variabile 

YouTube 
Tutti i video di Leone

Area utenti


Notizie Flash

La Repubblica - ‎28/ago/2013‎




Torneo di hockey subacqueo Come ogni anno da 6 a questa parte l'associazione ParmaSub organizza il torneo internazionale di hockey subacqueo della città di Parma, che si terrà sabato 31 agosto presso la piscina comunale estiva G.Onesti di Moletolo ...

Métro-Sports - ‎01/set/2013‎




Championnats du Monde de Hockey Subaquatique 2013 - Eger (Hongrie). Les résultats des matchs de ce samedi 31/8 des équipes de France : - Finale Elite Hommes: France 2 - 1 Nouvelle Zélande, La France élite hommes est championne du Monde !

Underwater hockey players make a splash at world championships

CBC.ca (blog) - ‎29/ago/2013‎




29th Aug - Day 7 Court 1 - 18th CMAS UWH World Championships 2013 - Eger247dottv. And many are indeed watching from all around the world, cheering their teams on and sharing in an appreciation for the sport.

Métro-Sports - ‎30/ago/2013‎




Lors des phases qualificatives, la Colombie avait fini en seconde position, juste devant la France, mais avec 66 buts marqués et 21 encaissés, alors que la France a marqué 68 buts, et en a encaissé 27. Lors de ces phases qualificatives, les deux ...

3News NZ - ‎01/set/2013‎




The New Zealand elite women beat Great Britain 3-2 in an extra time thriller to lift the trophy. Both under-23 sides and the under-19 women also won gold for New Zealand.

The Atlantic Wire - ‎27/ago/2013‎




Underwater hockey is an up-and-coming sport you can probably play at a nearby community pool. Really, it's quite simple.

Underwater hockey
players enjoy world championships
August Margaret River Mail - ‎28/ago/2013‎




Aug. 27, 2013, 10 p.m.. Underwater hockey players enjoy world championships. UPDATES from the Margaret River underwater hockey players are being communicated via Facebook as the girls compete in the world championships in Eger, Hungary.

 

Falsh precedenti (more)

Ultime notizie


Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.hockeysubacqueo.it/htdocs/vecchiosito/modules/mod_latestnews/helper.php on line 109

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.hockeysubacqueo.it/htdocs/vecchiosito/modules/mod_latestnews/helper.php on line 109

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.hockeysubacqueo.it/htdocs/vecchiosito/modules/mod_latestnews/helper.php on line 109

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.hockeysubacqueo.it/htdocs/vecchiosito/modules/mod_latestnews/helper.php on line 109

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.hockeysubacqueo.it/htdocs/vecchiosito/modules/mod_latestnews/helper.php on line 109

Più letti


Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.hockeysubacqueo.it/htdocs/vecchiosito/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.hockeysubacqueo.it/htdocs/vecchiosito/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.hockeysubacqueo.it/htdocs/vecchiosito/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.hockeysubacqueo.it/htdocs/vecchiosito/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.hockeysubacqueo.it/htdocs/vecchiosito/modules/mod_mostread/helper.php on line 79