2009 - Campionato Europeo per Club

E-mail Stampa PDF

Primo test per la Nazionale italiana di Hockey. A Pecs nel Campionato Europeo per Club. Raccogliamo le informazioni!!

Classifica finale (di relativo valore per la consueta ermeticità del meccanismo)

Maschile:

  • 1. Fontenay
  • 2. Pontoise
  • 3. Turchia
  • 4. GOV
  • 5. Reading
  • 6. Southport
  • 7. Belgio
  • 8. Spain
  • 9. Cahors
  • 10. Slovenia
  • 11. Scotland
  • 12. Irlande
  • 13. Italia
  • 14. Portugal
  • 15. Ungheria
  • 16. Croazia

Femminile:

  • 1. GB
  • 2. Dutch Ladies
  • 3. Scotland
  • 4. Belgio
  • 5. Spain
  • 6. HOPE
  • 7. Czech
  • 8. Ungheria

Vedi i risultati parziali

 

 

Per la prima uscita della Nazionale sperimentale di Fredric Meschini supportato dall'accoppiata Jack Pallotti / Alessio Varaca, il campo è dei più difficili. Probabilmente anche piu' dei recenti momndiali ed europei CMAS: il campionato europeo per club vede infatti confrontarsi le migliori squadre di club di Francia, Olanda e Inghilterra, con le nazionali delgi altri paesi, dal Belgio alla Slovenia, dalla Ungheria all'Irlanda alla Spagna. Il tutto su partite di quasi 30' minuti per uno sforzo complessivo davvero ragguardevole. Tecnica e compattezza di squadra contano qui quanto resistenza e tenacia, dato che dopo varie ore di partite le forze sono spesso allo stremo.


I commenti di:

 

La formazione italiana era composta per l'occasione da:

  • Fredric Meschini
  • Giacomo Pallotti
  • Alessio Vvaracca
  • Alexander Perez
  • Francesco Marani
  • Antonio Segadori
  • Carlo Natale
  • Alessandro Patto Paterlini
  • Claudio Carbone


Uomini contati ma di sicura qualità. la scelta quest'anno è: chi partecipa agli stage e completa i test viene scelto, altrimenti è fuori. E per ora va riconosciuto il coraggio e la coerenza della scelta.

Vediamo i primi commenti a caldo dell'allenatore Fredric, cercando nelle prossime ore/giorni, di aggiungere altri commenti e i risultati e classifiche:

Il commento di Fred:

Abbiamo avuto una nazionale  di buon livello e omogena. Peccato di avere mancato la partita contro l'Irlanda. Bel torneo anche se la classifica finale rimane un mistero!! Torneo di ottimo livello e "vere partite" cioe di quasi 30 min alla fine della gara.

In riassunto:
- la linea degli attacanti: buone individualità ma manca il gioco assieme. Pochi passaggi tra gli attacanti. Troppi dischi che vanno a finire negli angoli della meta campo del avversario.
- la difesa: scelte a volte troppo lente e errori nel piazzamento (contro i belgi...partita persa 3 a 2 cona  un grosso errore del full back a inizio partita cioè io e un goal da parte nostra).
In generale mancanza di spontaneit nel gioco tra di noi.
I prossimi obbiettivi saranno di avere pui dinamica e velocita in acqua....Siamo troppo statici sul fondo quando abbiamo il disco bisogna scattare di più anche se è per fare 5 metri. E'àmolto importante. Bisognera anche migliorare la velocità del tiro in modo da sparare il disco prestissimo per accelerare il gioco e i passaggi ed evitare di farsi bloccare dall'avversario.
Il prossimo appuntamento sarà probabilmente in marzo (Jack ve lo conferma).
Il commento di Jack
Abbiamo perso nel girone iniziale contro Southport (inghilterra), Slovenia e Irlanda questa rinforzata dal fortissimo neozelandese  Benson Taylor e dall'inglese Alister già visto più volte con Parma nei tornei internazionali). Abbiamo poi battuto Portogallo e Croazia,  e perso da Turchia. Infine abbiamo perso la finalina con il Belgio (rinforzato da un neozelandese  e da Paul, già centro francese) per 3 a 2.
Benino le partite con Irlanda, Croazia, Portogallo e Belgio (perso però 3 a 2 di molto poco, in 2 tempi da 14 minuti), male invece con Turchia e Slovenia (perso 6 a 0 e 3 a 0 in 2 tempi da 9 minuti)
Organizzazione un po' approssimativa, come il timetable del torneo: non si capiva niente, il Belgio è arrivato 7°, noi 13°, la Turchia 3°, c'erano questi 4 gironi, poi facevano altri 4 gironi con nel primo le prime, nel secondo le seconde, etc... poi degli incroci strani ed alcune finali. Mah...
Ha vinto Fontanay su Pontoise, poi Turchi.
Il problema è che siamo lenti, nello scatto e nei movimenti, e queste cose tra di noi non riusciamo ad allenarle per niente qui in Italia. Poi in un torneo così, dopo un po' il ritmo lo prendi, ma è tardi. Però c'è speranza, innanzitutto è il caso che compriamo le pinne francesi, perchè con le avanti 4 non si va più da nessuna parte almeno a quel livello. Poi cercheremo di intensificare gli allenamenti. L'hockey è di velocità oramai. i tempi delle "s", switch e movimenti plateali sono finiti.
Era un torneo sperimentale per provare delle cose, ora sappiamo cosa fare nei prossimi mesi almeno.
Il commento di Claudio C.
Un breve riassunto del torneo di Pecs: livello molto alto, tante squadre 
(16 maschili + 5 femminili) e Italia molto indietro, tredicesimi alla
fine davanti solo a Ungheria, Portogallo e Croazia. La Francia si è
presentata con 2 squadre (Fontainè e Pontoise), l'Olanda con Gov, 2
Inglesi (Southport e Reading), poi Turchia, Slovenia, Belgio, Spagna
(completamente rinnovata con tanti ragazzini sotto i 25 anni), Irlanda,
Scozia, Ungheria2!! Nel primo girone incontriamo Slovenia, Southport e
Irlanda riemdiando altrettante 3 sconfitte secche. Contro L'irlanda
perdiamo 2 a 0 subendo due contropiedi dopo esserci sfiancati
nell'angolo contro questi ciccioni irlandesi rinforzati da un certo
Benson Taylor! Contro inglesi e sloveni troppo grande il divario. II
girone e incontriamo Portogallo e Croazia, 2 vittorie! poi una bella
bastonata dalla Turchia (terzi alla fine dietro solo alle 2 francesi
dove c'erano tutti i nazionali compresi Jaques e Guillom). Alla fine
giochiamo la finalina contro il belgio, per incroci strani se avessimo
vinto saremmo arrivati settimi, invece niente da fare, perdiamo 3-2
giocando benino e rinfrancati dal fatto che i belgi avevano come
rinforzo un neozelandese (allenatore delle ragazze belghe), e Paul
centrale della nazionale francese. Cmq una magra consolazione. La mia
impressione è che cmq la squadra sia discreta, + o - tutti allo stesso
livello senza grossi buchi, ma i più forti sono 2 o 3 categorie sopra di
noi! anzi, diciamo 3-4!!!!
Wink


Ah ?! ho giocato da centrale cambiando con Alessio: che fatica e
quante botte!! Non si ha mai il tempo di alzare la testa e di guardare,
nella tua testa devi già sapere dove sono i tuoi compagni (o gli altri
due vertici del triangolo per citare il colonnello) e poi velocità
velocità ...

Divertente per me è stato arbitrare una semifinale (Pontoise vs Gov),
sono finito per sbaglio con la maglietta gialla e per fortuna l'altro
era un nazionale francese che aveva le idee più chiare di me. Mi sono
limitato a seguire i suoi movimenti (in realtà ho fischiato 2 guanti
contro i francesi perchè vincevano e perchè Gov è la squadra che mi
aveva ospitato in Olanda). Pensavo alle ns partite del
mercoledì o della domenica, siamo lontani anni anni luce ... la prima
cosa è la velocità di gioco, davvero! Questi vanno di brutto, sono sotto
prima di ricevere il passaggio e tirano 3-4 m e infine pochissime pacche
pugno contro pugno, solo qualche volta sul muro!

Comments

Please login to post comments or replies.
 

Community

Mail Group A.V.
Riservata ai componenti 
dell'Assetto Variabile 

YouTube 
Tutti i video di Leone

Area utenti


Notizie Flash

La Repubblica - ‎28/ago/2013‎




Torneo di hockey subacqueo Come ogni anno da 6 a questa parte l'associazione ParmaSub organizza il torneo internazionale di hockey subacqueo della città di Parma, che si terrà sabato 31 agosto presso la piscina comunale estiva G.Onesti di Moletolo ...

Métro-Sports - ‎01/set/2013‎




Championnats du Monde de Hockey Subaquatique 2013 - Eger (Hongrie). Les résultats des matchs de ce samedi 31/8 des équipes de France : - Finale Elite Hommes: France 2 - 1 Nouvelle Zélande, La France élite hommes est championne du Monde !

Underwater hockey players make a splash at world championships

CBC.ca (blog) - ‎29/ago/2013‎




29th Aug - Day 7 Court 1 - 18th CMAS UWH World Championships 2013 - Eger247dottv. And many are indeed watching from all around the world, cheering their teams on and sharing in an appreciation for the sport.

Métro-Sports - ‎30/ago/2013‎




Lors des phases qualificatives, la Colombie avait fini en seconde position, juste devant la France, mais avec 66 buts marqués et 21 encaissés, alors que la France a marqué 68 buts, et en a encaissé 27. Lors de ces phases qualificatives, les deux ...

3News NZ - ‎01/set/2013‎




The New Zealand elite women beat Great Britain 3-2 in an extra time thriller to lift the trophy. Both under-23 sides and the under-19 women also won gold for New Zealand.

The Atlantic Wire - ‎27/ago/2013‎




Underwater hockey is an up-and-coming sport you can probably play at a nearby community pool. Really, it's quite simple.

Underwater hockey
players enjoy world championships
August Margaret River Mail - ‎28/ago/2013‎




Aug. 27, 2013, 10 p.m.. Underwater hockey players enjoy world championships. UPDATES from the Margaret River underwater hockey players are being communicated via Facebook as the girls compete in the world championships in Eger, Hungary.

 

Falsh precedenti (more)