Il Passaggio di consegne

passaggio

Dal Colonnello a Fedrico Arca (Sub Cagliari e MVP 2016): 35 anni differenza, stessa passione (e stesso barbiere...)

I link per i video:

 

Il passaggio di consegne è avvenuto. Verso la squadra che tutti attendevamo. Di più, forse speravamo. Intendiamoci, perdere non è mai piacevole, ma nulla è eterno. E quattro scudetti in fila sono una striscia molto molto lunga. E poiché prima o poi deve finire, cosa di meglio che passare il testimone ad una squadra giovane ed entusiasta. Una squadra che tutti hanno visto crescere fisicamente prima, tecnicamente poi. Una squadra col sorriso, una squadra di ragazzi e ragazze tutti ugualmente vincenti. Tutti ugualmente sorridenti.podio

Riguardo l’immagine del podio. Vedo primi e secondi in classifica, vinti e vincitori, che condividono un’aria soddisfatta, di chi ha fatto fino in fondo il proprio dovere sportivo. La soddisfazione finale di chi ama uno sport, piccolo certo ma per noi il più grande, e riesce ad esprimere in acqua la sua passione. Questo è l’hockey sub, non girano soldi (be’, quelli dei giocatori sì e tanti….), non gira potere, neppure i media sono interessati. Solo la pura passione. E pensare che dei ragazzi possano crescere in questo ambiente, lontano dagli interessi e dai giochetti di sport più ricchi e già consacrati, è una grande vittoria per tutti coloro che da tanti o pochi anni credono e si spendono per nutrirlo e conservarlo.

Ragazzi, dicevo, e tanti. Al di là dei risultati dell’ultima giornata, a volte sorprendenti e per una volta in secondo piano, quello che salta all’occhio nelle classifiche di questa annata è proprio la presenza di squadre giovani in crescita. Sub Cagliari non è una realtà isolata. E’ la punta di un iceberg.

Che dire di Sub Vignola, vincitrice della prima serie? Sono entrato in acqua per vederli giocare e riprendere la loro partita di finale contro Eridania di Torino. Non me ne vovignolagliano i torinesi, meritatamente vincitori della partita e della tappa e secondi nella classifica assoluta, se la mia attenzione è stata colpita da quanto sono migliorati di ragazzi di Maurizio Grandi in una sola stagione. Velocità di esecuzione, presenza sul fondo, alcune ottime individualità. Il lavoro estivo dovrebbe volgere verso la tecnica individuale, qui c’e’ ancora una differenza netta con i coetanei del Sub Cagliari, già molto più avanti tecnicamente. Dedizione, lavoro, voglia di migliorare: se non mancheranno i risultati verranno a premiare gli sforzi.

E dietro un’altra realtà dalle potenzialità inesplorate è Just Apnea. Con calma, sono esordienti. Qui i tempi di sviluppo potrebbero essere più lunghi, ma dopo la crescita esponenziale di Sub Cagliari nulla dovrebbe stupirci. Sono andato a vedere a riprendere anche loro. Si fatica a credere che hanno cominciato a giocare a hockey da un anno. La naturalezza del movimento subacqueo è tipico di giocatori più esperti. Lo scatto è immediato. Lasciamogli il tempo di capire bene come funziona il gioco e aspettiamoli tra un paio di stagioni. Just Apnea ha il grande vantaggio di una società solida e già molto esperta nell’agonismo (apnea): tanti giovani e una società forte sono già un cocktail pericoloso. E Davide Carluccio, la giusta miccia per innescare la bomba pugliese.

Dopo tante lodi all’emergente forza giav1 crovanile l’ultima giornata ha riservato anche un avvertimento: le partite conclusive di tutte e tre le squadre giovanili si sono concluse con una sconfitta contro squadre più esperte. Il peso di essere i favoriti non è facile da portare. Da ieri le squadre che incontrano i vincitori sanno che anche solo segnare un gol, o rendere la vita difficile ai campioni vale la soddisfazione di un torneo. Per non parlare di una vittoria di misura o netta. Ogni partita che le squadre giocheranno contro i campioni in carica avrà un sapore particolare. Assetto Variabile lo ha imparato sulla sua pelle. Da ieri hanno cominciato ad impararlo anche i ragazzi. Nella vita per arrivare in cima serve tanto entusiasmo. Per restarci altrettanto sudore.

 

 

 

 

 

Classifica Campionato Italiano Hockey Sub Serie "ELITE"
1 Club Sub Cagliari 16
2 Assetto Variabile 1 14
3 Altitudo Roma 1 12
4 Parma Sub 1 2

 

Classifica Campionato Italiano Hockey Sub

1^ Serie

Punti 1° PR Punti 2° BA Punti 3° TO Punti TOT.
Nuoto Sub Vignola 25 20 20 65
Eridania Sub Torino 20 11 25 56
Parma Sub 13 16 13 42
H2BO 1 0 25 16 41
Assetto Variabile 2 16 13 11 40
Just Apnea Bari 10 10 10 30
GSO La Spezia 11 8 8 27
Altitudo Roma 2 9 9 9 27
Spazio Sub Livorno 7 7 6 20
Sub Rimini Gian Neri 6 6 5 17
H2BO 2 8 0 7 15
Eridania Sub 2 0 0 4 4

 

 

Joomla templates by a4joomla