Assetto…. Costante

IMG 20160207 WA0013


Prima di campionato: AV ricorda perché è campione da 4 anni . Dietro monta l’onda lunga giovanile

Tutti i risultati

Video partite girone Elite:

3-0   AV1-Sub Cagliari     1°   e    2° tempo

4-0   AV1-H2BO               e   2° tempo

3-1   AV1-Altitudo Roma   e   2° tempo

Girone Elite
Il campionato si apre col botto. Anzi con i fuochi di artificio. Livello di gioco a tratti stellare. Squadre motivatissime e irriconoscibili anche solo rispetto alla scorsa estate. Protagonisti vecchi e nuovi.
Assetto Variabile si mette alle spalle l’opaca prestazione della Coppa Italia (2 sconfitte ed un pareggio, roba da torneo in Slovenia) per chiudere con un 4-1, 3-0, 3-1, 4-0 rispettivamente contro Parma, Cagliari, Roma e H2BO. Sempre avanti nel punteggio, sempre in controllo delle zone centrali del campo, i bolognesi sono apparsi più sicuri anche lungo le pareti, raleiducendo al minimo le pause difensive che ne avevano accopagnato le ultime prestazioni. Prestazione corale, con un attacco in giornata positiva guidato da un Pepe incontenibile, e dai cambi di ritmo  di Ale Malossi, The Flash, MVP della giornata.
Dietro i bolognesi, Cagliari. Una sorpresa? Mah, difficile ormai definirla tale. La progressione del giovane gruppo sardo è sotto gli occhi di tutti: dalla dominio nell’ultima giornata del campionato di prima serie 2015,  al massiccio contributo nell’eccellente prestazione della Nazionale U19 ai Mondiali estivi, al bronzo in Coppa Italia. Ieri lo scherzo lo hanno fatto al maestro, Lorenzo Proia, loro coach negli allenamenti giovani. Anche se immaginiamo che, sotto sotto, Coach Lo, fosse quasi più contento dei vincitori nel vedere quanto sono cresciuti sotto la guida sua e di Danila Staffoli. Almeno ieri, la prima volta. Possiamo scommettere che già coach Lo mediti di ricordare chi è il maestro e chi gli allievi  dal prossimo incontro di Bari.
Terzo posto dunque per Roma. Dopo la convincente vittoria in Coppa Italia potrebbe sembrare un passo indietro. In classifica, ma non certo nel gioco. Sempre più ordinati e omogeneamente pericolosi i giocatori di Altitudo hanno comunque messo dietro sia Parma che H2BO, squadre sempre ostiche, esperte, mai da sottovalutare. Dopo due partite in linea con la Coppa Italia, Altitudo è sembrata cedere qualcosa sul finale del torneo. O forse il livello è in costante crescita e dovremo abituarci all’alternanza di classifica.
Parma ha pagato il peso dell’organizzazione. Un torneo a 15 squadre in una sola giornata richiede l’allestimento di 2 campi, due postazioni per la giuria, un numero elevato di partite da gestire in tempi contingentati. Difficile trovare la concentrazione giusta per giocare. I ragazzi di Parma hanno lottato, continuando il processo di inserimento di giocatori nuovi che paga a medio termine. Non sono apparsi molto al di sotto degli avversari che li hanno preceduti. A Bari vedremo la vera Parma.run tune up 04
Infine H2BO. Come ci hanno abituato in questi anni iniziano in sordina per crescere durante il cmapionato. Ieri sono apparsi un gradino sotto agli avversari. Addirittura lo 0-4 nel derby bolognese credo sia storico, essendo sempre risultata la squadra più indigesta ai concittadini di AV. Mostrano calma e pazienza nel far crescere un gruppo ampio che ormai porta costantemente due squadre agli italiani. Li ritroveremo in alto. Prima di quanto si pensi.
Due parole su formula e organizzazione. Siamo arrivati a partite di 2 tempi da 12 minuti. Siamo ormai prossimi alla durata da regolamento (15+15). Eppure il ritmo delle partite resta alto per tutti i 24’, segno che il livello fisico delle squadre sta crescendo con il crescere del minutaggio. Un buon obiettivo raggiunto. E una maggiore spettacolarizzazione delle partite laddove le sqaudre hanno tempo di recuperare e ribaltare il risultato. Infine una nota di merito per la scelta dell’organizzazione parmense di utilizzare un lungo tubo al posto della consueta catena.  Il tubo “contiene” meglio il disco e consente maggiore continuità di gioco.  I solerti parmensi, resi esperti da nuomerose edizioni della Parmacup estiva, stavano già pensando ad una successiva evoluzione verso un tubo a sezione quadrata che contenesse il disco ancora meglio di quello a sezione circolare. Consiglio i prossimi organizzatori delle tappe del Campionato di contattare l’organizzazione di Parma per ricevere le linee guida su come realizzare una struttura sicuramente più valida.

Classifica alla fine della prima giornata Girone Elite:

  1. Assetto Variabile Bologna    8

  2. Sub Cagliari                       6

  3. Altitudo Roma                   4

  4. HS Ducale Parma               2

  5. H2Bo  Bologna                  0

 

Joomla templates by a4joomla