Torino mette l’Hockey in Piazza

20130512_154511_2

Premiazione in Piazza San Carlo. Squadre sul palco. Hockey in vista al Torneo del Gianduiotto.
Grande manifestazione organizzata da Eridania TO per l’hockey.

 

 

Torino ha di nuovo fatto centro. Poco più di un mese dall’edizione più frequentata del campionato italiano ed ecco Eridania mettere di nuovo in scena l’hockey. L’occasione sono le celebrazioni di “Torino 2015 capitale Europea dello sport”.  Il plot un torneo ad inviti per esperti ed esordienti. Il clou è la premiazione in uno scenario di primo ordine: a Piazza San Carlo viene allestito un palco gigante dove sfilano le squadre e i giocatori. Mai un tale palcoscenico per l’hockey subacqueo in passato. Questa volta è l’hockey a vincere. Assetto Variabile onora il torneo con una solida prestazione dei veterani e con il carattere degli esordienti.

 

 

Il commento di Nik

Mi ero svegliato bello comodo questa mattina senza grandi prospettive per la giornata.

La squadra un po' improvvisata, la macanza dei "veterans", le vacanze, le assenze etcetc.

Già a Torino, arrivo in piscina, mi metto comodo e da lontano vedo arrivare Il cespuglio di Nicolino, Il piaggio liberty delle poste del Postman, Il tatuaggio di Alcatraz, 4 belle donzelle e poi... Una sagoma familiare. Un ciuffo gia' visto, un ceffo conosciuto: El Diablo.

Chiedo al Diablo incredulo e lui mi conferma: Il diablo ha fatto Il dritto cazzo!

Arriva, lo abbraccio, lo stringo, lo ringrazio, quasi faccio sesso con lui per l'euforia.

Col Diablo in difesa possiamo farcela. Un cambio in difesa, 2 in attacco: e' Il tassello che manca per mettere insieme la nostra squadra. La risposta in carne ed ossa all'invettiva Leoniana.

Cominciamo pero' a giocare e, tutti i miei sogni di gloria cominciano ad offuscarsi.

Contro la mista Roma-Spezia facciamo una partita come fossimo stati colti di sorpresa. Quasi prendiamo goal una volta. Un ammasso informe di gente che prova a giocare uno sport nuovo. Alla fine vinciamo ma solo perche' cominciamo ad imbarazzarci.

Arriva il momento di Parma. Entriamo in acqua che sembriamo lì per caso. Segniamo di guanto con Alch. Segnano, segniamo, poi segnano e ancora segnano. Usciamo dall'acqua meno convinti di prima.

E' chiaro che non bastano i gol del Postman. Ci vuole una scrollata morale.

Arriva Moscardelli ed attacca un pippone, la scena e' tutta del Mosca. Evita la piramide ma tira in ballo di tutto. Anche la levataccia ed il caro-benzina. La crisi, il debito pubblico, la speculazione finanziaria ed infine anche la fame nel mondo.

Qualcuno si sveglia, anche il Mosca si sveglia. Una visita al cesso poi gli fara' dimenticare la premiazionecena della sera prima...

Arriva Torino e le cose cambiano.

Tutti ci mettono del proprio. Esce fuori una squadra che prima non si era vista. Si scende in 2 per volta, il Diablo difende cattivo, Alch aiuta, il Mosca spinge sulla fascia, Ila sembra un uomo, quasi le crescono i peli sul petto. Marigio' e Laura si danno il cambio ed ostacolano le azioni avversarie, Daga non molla un colpo, Nicolino sembra resuscitato ma... Soprattutto... E sapete quanto mi costa dirlo... Svisvi pianta un goal in faccia a Sergio che rimarra' negli annali di questa squadra.

Uno di quei goal che meritano un nuovo upgrade di rispetto. Uno di quei gol che non capitano spesso. Un colpo da Maestro e, se lo dico io per lui, potete credermi.

Da quel momento comincia un'opera di attacco prima e di resistenza poi che, quasi con nostra sorpresa, ci porta al 4 a 3.

 

I giochi sono di nuovo aperti.

Parma, noi e Torino prime 3 a paripunti (parma ha perso da Torino ovviamente).

Non resta che gioire e darci alla matematica...

Ad onor del vero va detto che Il merito di questo risultato va dato anche ad una "zaffata" del Diablo che, involontarissimamente, toglie un disco dalla canalina.

Insomma alla fine ci resta Torino 2 e, secondo i miei conti gonfiati, 10 gol alla vetta.

Ne facciamo 9, ma ne bastavano anche 8, complice soprattutto la lentezza lumachesca del Piro ed una catena ballerina.

Siamo primi ragazzi. Siamo primi cazzo!

Esultiamo, esultiamo perche' siamo riusciti a compiere un piccolo miracolo. Qualsiasi forma prendiamo, comunque ci assembliamo, componiamo, noi arriviamo e vinciamo cazzo!

Cazzo!!

Cazzo!!!

Ho gia' detto cazzo?

Joomla templates by a4joomla